Asd Atletica Abruzzo L’Aquila, le novità del 2019

Pubblicato da admin il

Ritorna la stracittadina, la corsa podistica di 10 chilometri sulle strade del centro storico. Un percorso che verrà disegnato anche per un omaggio ai luoghi più significativi di della città nel post-sisma.
L’annuncio di una nuova edizione della gara, prevista per il 5 maggio 2019, è stato dato dal presidente dell’Asd Atletica Abruzzo, Valter Paro, nel corso dell’annuale cena per lo scambio di auguri di fine anno, al ristorante da Maria, a Fonte Cerreto, alla presenza del vice sindaco Guido Liris e dell’assessore allo Sport, Alessandro Piccinini.

Una conviviale, coordinata dai vertici della società – Maurizio Dionisio (vice presidente) e Alessandro Ciocca – in cui il sodalizio, che conta all’Aquila centinaia tra iscritti, sostenitori e appassionati, ha presentato le divise per il nuovo anno e le attività stagionali, tra cui proprio la Stracittadina, la Light-run in notturna e la Go! 13 Km, l’appuntamento estivo a Monticchio.

L’associazione è nata nel 2001, per volontà di alcuni atleti, ricchi di entusiasmo e di esperienza maturata in giro per l’Italia e per il mondo. In origine la denominazione sociale era Prevenzione e Sport Atletica Abruzzo, appositamente scelta perché potesse con immediatezza trasmettere il messaggio dello «sport inteso come momento fondamentale per il controllo e il miglioramento del proprio stato di salute, attraverso un’attività di prevenzione sanitaria rappresentata dalla corsa».

Molti sono stati i risultati conseguiti sia come gruppo, con le vittorie nei Campionati regionali per società, sia a livello individuale, con le vittorie ai Campionati italiani, oltre che regionali, di corsa su strada, di corsa in montagna e nella maratona. 

Tecnici federali hanno premiato Pino Ercoli e Tonino Massucci, per i risultati ottenuti nella categoria Master, nell’arco della stagione. Mentre una menzione particolare è stata riconosciuta dalla società agli atleti di punta Roberto Albani e Luigi Federici.

Presentate anche alcune nuove atlete, come Maria Elena Camorchia e Annalisa Taballione.

Fonte: il Centro